CO.CO.MI.

Oggi volevo parlare del CO.CO.MI.

Il termine non è altro che l’acronimo di COntinuo   COstante  MIglioramento.

Cosa significa tutto ciò?

Molto semplicemente che non ci si deve mai fermare con il processo evolutivo positivo. Bisogna sempre andare avanti con lo studio, l’applicazione e l’approfondimento perchè solo in questo modo si ottiene il miglioramento.

Nella mia esperienza personale, e soprattutto nella vita quotidiana, applico costantemente le mie conoscenze.

Questo perchè non avendo più un’età relativamente giovane, le incrostazione del pensiero negativo, sono più difficile da togliere; e se non faccio uno studio continuo, non applico costantemente e continuamente le tecniche acquisite, prendono il sopravvento le vibrazioni negative .

La domanda che spesso mi fanno è la seguente: ” Come posso accorgermi che sto pensando male, che ciò che penso è poco potenziale per me?”

Semplice. :wink:

L’unica domanda da porsi in questi casi è: “Come mi sento?”

Se c’è un fastidio nello stomaco, se mi sento irritata o frustrata, depressa sicuramente non sto facendo buoni pensieri.

Allora bisogna intervenire subito.

Come?!?!?

Distogliendo il pensiero depotenziante e sostituendolo con un pensiero potenziante.

Ci viene in soccorso, per esempio, l’Hoponopono.

Un mantra di facile applicazione è sicuramente “Perdonami, midispiace, grazie, tiamo”

Anche se non ci crediamo, non importa, la ripetizione costante e continua aiuta a distrarre dal pensiero negativo e a riposizionarci su una vibrazione positiva.
Provate, Provate.

Anthony Robbins dice ” la ripetizione è la madre di tutti i saperi”.

“Per avere quello che non hai mai avuto

devi fare quello che non hai mai fatto”

Keisha Crowther

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>